L'Atlante dell'Infanzia (a rischio)

Zoom sul presente


L'Atlante dell'infanzia è uno strumento di studio e allo stesso tempo un’agenda di lavoro, per raccogliere dati specifici sulla condizione dell'infanzia, soprattutto nelle aree a rischio del paese. Una fotografia sul presente per comprendere gli scenari futuri.

L’Italia SottoSopra racconta il presente incandescente del paese, in tante accezioni diverse. L’Italia ribaltata dalla crisi, nel primo capitolo, tra disoccupazione, calo dei consumi, default del welfare e denatalità. L’Italia diseguale, raccontata nel secondo, terzo, quarto e quinto capitolo: un paese abitato da almeno 1 milione di bambini in povertà assoluta, emergenze e disagi abitativi, diseguaglianze nella salute, povertà educative e immobilità sociale. L’Italia d’oro a testa in giù magnifica a vedersi per le sue attività di prevenzione, cura e sostegno dell’infanzia a rischio, ma spesso incapace di agire in maniera integrata e efficace, promuovere cittadinanza attiva e welfare generativo; e insieme l’Italia sommersa che cerca di promuovere una comunicazione davvero SottoSopra, capace cioè di riportare in alto partecipazione e voce dei bambini.

La ricerca è guidata da un’ispirazione geografica e dal G.I.S. (Geographic Information System), un sistema informativo che consente di riferire qualsiasi attributo con una connotazione spaziale ad un sistema di coordinate geografiche, assegnandogli una precisa posizione nello spazio e traducendo così i dati in mappe, cartogrammi e grafici, che mettono a confronto così le diverse aree territoriali. Le fonti, specificate di volta in volta nelle mappe, sono ufficiali, dotate dunque di un elevato grado di attendibilità.